0
0
0
s2smodern

Punto #Milan.

Ha parlato #Bonucci, parlando di Milan come di un passo indietro e, soprattutto, non ringraziando i tifosi che lo hanno accolto trionfalmente e sostenuto strenuamente, come capitano e come persona. Ci sta, è nel personaggio, era giusto tornasse alla Juve che, è bene ricordarlo, è una delle squadre più forti al mondo, oggi, così come lui, nel suo ruolo, è uno dei difensori più forti al mondo. Come uomo non è simpaticissimo, forse, però è un suo diritto. Gli auguro di avere soddisfazione.  

Ha parlato #Kalinic, sorridente come il simpatico ridagnone che lo ha voluto a tutti i costi al Milan e ha detto: “Qui si gioca sempre la Champions!”. E la si vince pure, mi pare. Se Bonucci è un ottimo giocatore, un professionista che fa scelte comprensibili (e un po’ meno condivisibili), questo è un lussuosissimo quaqquaraqquà, uno che si è fatto cacciare a calci dalla squadra che ha sfiorato il mondiale, uno che fa i capricci come i bambini viziati e ha l’umiltà di un giornalista sportivo medio. Mediocre e antipatico, scarso, svogliato, deprimente come la steppa siberiana, come quel suo nasone adunco che ricorda un avvoltoio spennacchiato, in castigo per non aver mai portato un solo risultato utile. L’esultanza per la sua cessione la dice lunga! Ciao, delantero funcional! Ti auguro il meglio, a scaldare la panchina che fu di Cerci, nel calcio che davvero conta tantissimo!

E il Milan?

Stiamo entrando nella fase più calda del #calciomercato. Nelle prossime 57 ore si dovrebbero fare quasi tutti i giochi, sia in entrata che in uscita. 57 come le volte in cui ho pensato che non ne posso più di questa ansia, di questi hashtag #caldaranonsitocca, #susononsitocca e di chi li scrive pensando che possano servire a qualcosa. Di chi non capisce che Leonardo e qualunque dirigente di squadre di #SerieA non ha bisogno del countdown del tifoso che gli ricordi quanti giorni ha a disposizione o che non deve vendere questo o quel giocatore, altrimenti, poi, non farebbe in tempo a rimpiazzarlo!

Il tifoso, giustamente, ha talmente a cuore la sua squadra che non può esimersi dal commentare, dall’essere ossessionato giorno e notte, alla spasmodica ricerca di notizie e conferme. E non può frenarsi dallo scrivere la sua idea, i suoi desiderata! Se a uno piace Suso e ritiene che sia il miglior giocatore del Milan, indispensabile nell’economia della squadra, è giusto che lo scriva. Però ci deve sempre essere un argine, per qualsiasi fiume. E la solidità dell’argine è tanto più importante quanto più il fiume è in piena!

Andreste voi dal pilota del vostro aereo a insultarlo e spiegargli come deve muovere la cloche? State ben seduti, con le cinture allacciate!

Cosa succederà nelle prossime 57 ore, quindi? Non lo so e, credetemi, non lo sa quasi nessuno. Quel che so è che dai 3 ai 5 giocatori saranno ceduti e dai 2 ai 3 giocatori saranno acquistati, con logica, professionalità e progettualità da chi, di mestiere, fa il dirigente del Milan, ha lavorato per una vita nel settore, ai massimi livelli, e ha la fiducia di una delle più importanti e ricche società del mondo.

Penso, sinceramente, che il Milan possa abbandonare il 433 per un 4321 molto flessibile, che si trasformi, all’occorrenza, in un 4231 o, addirittura, in un 3421, in casi molto particolari. Dipenderà da chi va e da chi viene. Intanto sta bollendo l’acqua per il tè.  

Fasten your seatbelt, please! Cabin crew prepare for takeoff!

 

#Milan #calciomercato #Suso #Maldini #Milanello #Gattuso

 

0
0
0
s2smodern

Passata è la tempesta, odo il Milan far festa! 

Dove fosse la via, quella Maestra, non è dato saperlo, in questi mesi tanto tristi e pieni d'ansia, che la selva oscura sembrava un parchetto per i giochi dell'infanzia. Siamo approdati a una nuova stagione, una stagione che si annuncia prosperosa e cinguettante!

Lo abbiamo fatto attraversando un oceano agitato, con onde alte e mostri marini di cartone, sfoggiati a arte da chi sperava di non farci passare, di vederci annegare o semplicemente di guadagnarci qualche spicciolo. Siamo passati, ci siamo disperati, abbiamo gioito e poi ci siamo fatti prendere dall'ansia, abbiamo pensato che saltasse tutto, poi è bastato un niente, una scintilla, per far brillare un entusiasmo mai domo! 

"Freude, schöner Götterfunken
Tochter aus Elysium,
Wir betreten feuertrunken,
Himmlische, dein Heiligtum!
Deine Zauber binden wieder
Was der Mode streng geteilt;
Bettler werden Fürstenbrüder, 
Wo dein sanfter Flügel weilt!". 

Chor

"Seid umschlungen, Millionen!
Diesen Kuß der ganzen Welt!
Brüder, über'm Sternenzelt
Muß ein lieber Vater wohnen!".   

 

"Gioia, bella scintilla divina,
figlia dell'Eliseo,
noi entriamo ebbri e frementi,
o celeste, nel tuo tempio. 
Il tuo incanto rende unito
ciò che la moda rigidamente separò,
i mendichi diventano fratelli dei principi
dove la tua ala soave freme!".   

Coro

"Abbracciatevi, moltitudini!
Questo bacio vada al mondo intero!
Fratelli, sopra il cielo stellato
deve abitare un padre affettuoso!". 


Questa, prima in lingua originale e poi nella sua traduzione italiana, è la prima strofa della prima edizione dell'Ode alla Gioia, del meraviglioso poeta tedesco, romantico, Friedrich Schiller. E i milianisti sono i tifosi più romantici che esistano, belli sempre, nella fama e nella sventura, perché vincere non è l'unica cosa che davvero conta! Lo è invece essere i più grandi, in qualsiasi situazione! 

Oggi non dilunghiamoci, amici miei, oggi è meglio solo abbracciarci, e ricordare, a noi, prima di tutto, chi siamo e dove dobbiamo stare. 

Viva il Milan!!! 




0
0
0
s2smodern
Non ho mai voluto commentare voci, illazioni o teorie, soprattutto quando si fa della finanza spicciola, alla Franchino, senza averne le basi. In questi mesi, parlando di Milan, ho visto cose che vuoi umani, twitteriani, non potete nemmeno immaginare. Ho visto analfabeti funzionali parlare di M&A, snocciolando termini come "fidejussione", "conto economico", "EBITDA", "escussione", "aumento di capitale", senza avere nemmeno la parvenza di un'idea su cosa siano realmente. In realtà la supercazzora wallstreetiana si fa comunemente anche nei conciliaboli di manager, advisor e banchieri. Gente che ha letto al massimo l'inserto economico di Topolino mentre giocava a briscola al dopolavoro ferroviario e prova a darsi un tono con il brick del brent, e la brum dello stock, fits a lot a lot a lot!  

Under the spotlight
  • Golf for Charity
    Charity dinner for Save the Children,Casttell'Arquato Golf Club
    9th June
    2018
Pierluigi Bricchi per i bambini
“Why the children? Because they are the future and
they are the most in need of help, while at the same
time they are those who can help you most!”. This is
how he decided to devote the biggest part of his
efforts to the children, as his father specially cared
about them.
Golf for Charity Italia
"I like to play golf and this was the perfect excuse to
play and help the children!". So Golf for Charity Italia
was born, trying to put together all Andrea's friends,
including many celebrities, and all the people
wishing to share a brilliant golf and parkling day, once a year!
Amici del Tempio
The association named "Amici del Tempio" was born
in 1946, from Mons. Aristide Conti and some
thousands of "castellani". In the decades they have
carried on this aluable duty, with dedication and
love for art. Now it has been restructurated
and registered, with the aim to improve, preserv and promote the art of the
Collegiata di San Giovanni Battista.