0
0
0
s2smodern

Punto #Milan.

Ha parlato #Bonucci, parlando di Milan come di un passo indietro e, soprattutto, non ringraziando i tifosi che lo hanno accolto trionfalmente e sostenuto strenuamente, come capitano e come persona. Ci sta, è nel personaggio, era giusto tornasse alla Juve che, è bene ricordarlo, è una delle squadre più forti al mondo, oggi, così come lui, nel suo ruolo, è uno dei difensori più forti al mondo. Come uomo non è simpaticissimo, forse, però è un suo diritto. Gli auguro di avere soddisfazione.  

Ha parlato #Kalinic, sorridente come il simpatico ridagnone che lo ha voluto a tutti i costi al Milan e ha detto: “Qui si gioca sempre la Champions!”. E la si vince pure, mi pare. Se Bonucci è un ottimo giocatore, un professionista che fa scelte comprensibili (e un po’ meno condivisibili), questo è un lussuosissimo quaqquaraqquà, uno che si è fatto cacciare a calci dalla squadra che ha sfiorato il mondiale, uno che fa i capricci come i bambini viziati e ha l’umiltà di un giornalista sportivo medio. Mediocre e antipatico, scarso, svogliato, deprimente come la steppa siberiana, come quel suo nasone adunco che ricorda un avvoltoio spennacchiato, in castigo per non aver mai portato un solo risultato utile. L’esultanza per la sua cessione la dice lunga! Ciao, delantero funcional! Ti auguro il meglio, a scaldare la panchina che fu di Cerci, nel calcio che davvero conta tantissimo!

E il Milan?

Stiamo entrando nella fase più calda del #calciomercato. Nelle prossime 57 ore si dovrebbero fare quasi tutti i giochi, sia in entrata che in uscita. 57 come le volte in cui ho pensato che non ne posso più di questa ansia, di questi hashtag #caldaranonsitocca, #susononsitocca e di chi li scrive pensando che possano servire a qualcosa. Di chi non capisce che Leonardo e qualunque dirigente di squadre di #SerieA non ha bisogno del countdown del tifoso che gli ricordi quanti giorni ha a disposizione o che non deve vendere questo o quel giocatore, altrimenti, poi, non farebbe in tempo a rimpiazzarlo!

Il tifoso, giustamente, ha talmente a cuore la sua squadra che non può esimersi dal commentare, dall’essere ossessionato giorno e notte, alla spasmodica ricerca di notizie e conferme. E non può frenarsi dallo scrivere la sua idea, i suoi desiderata! Se a uno piace Suso e ritiene che sia il miglior giocatore del Milan, indispensabile nell’economia della squadra, è giusto che lo scriva. Però ci deve sempre essere un argine, per qualsiasi fiume. E la solidità dell’argine è tanto più importante quanto più il fiume è in piena!

Andreste voi dal pilota del vostro aereo a insultarlo e spiegargli come deve muovere la cloche? State ben seduti, con le cinture allacciate!

Cosa succederà nelle prossime 57 ore, quindi? Non lo so e, credetemi, non lo sa quasi nessuno. Quel che so è che dai 3 ai 5 giocatori saranno ceduti e dai 2 ai 3 giocatori saranno acquistati, con logica, professionalità e progettualità da chi, di mestiere, fa il dirigente del Milan, ha lavorato per una vita nel settore, ai massimi livelli, e ha la fiducia di una delle più importanti e ricche società del mondo.

Penso, sinceramente, che il Milan possa abbandonare il 433 per un 4321 molto flessibile, che si trasformi, all’occorrenza, in un 4231 o, addirittura, in un 3421, in casi molto particolari. Dipenderà da chi va e da chi viene. Intanto sta bollendo l’acqua per il tè.  

Fasten your seatbelt, please! Cabin crew prepare for takeoff!

 

#Milan #calciomercato #Suso #Maldini #Milanello #Gattuso

 

Prossimamente
  • Golf for charity
    Cena di gala a favore di Save the Children, Casttell'Arquato Golf Club
    9 Giugno
    2018
Pierluigi Bricchi per i bambini
“I bambini rappresentano il nostro futuro,
sono quelli più fragili, che hanno più bisogno d’aiuto
e, allo stesso tempo, quelli che ti possono aiutare di più.
Il loro è un mondo fatto di sorrisi e cose immense,
colorate, allegre e divertenti.
E’ un mondo in cui si litiga e poi si fa subito la pace.
Dovremmo imparare da loro come si tratta con le persone.
A mio padre stava particolarmente a cuore il benessere dei bambini,
non sopportava che li trattasse con prepotenza o approfittasse di loro.
Per questo abbiamo dato all’associazione il nome di mio padre, Pierluigi".
Golf for Charity Italia
"Ho una grande passione per il golf e sempre meno tempo per praticare.
Golf for Charity Italia nasce come scusa perfetta per aiutare i bambini
divertendomi. In questi anni ho avuto la possibilità di conoscere
molti amici, tra cui personaggi famosi,
così ho pensato di coinvolgerli, insieme a tutte le persone
che vorranno unirsi a noi,
per una giornata di golf, divertimento e solidarietà".
Amici del Tempio
L'associazione "Amici del Tempio" è stata fondata
in 1946, per volere di Mons. Aristide Conti, con l'aiuto di qualche
migliaio di cittadini "castellani", che uscivano
da un periodo di guerra e grave difficoltà.
In tutti questi anni hanno portato avanti questa associazione spinti dall'amore per le bellezze della
Chiesa Maggiore di Castel San Giovanni.
Oggi abbiamo deciso di modernizzarla e strutturarne gli sforzi per continuare
a preservare e a promuovere l'arte e la cultura legate a questa meravigliosa Chiesa.